Prodotti & soluzioni

Consulenza & servizi

Due nuovi membri del consiglio di amministrazione della Banca WIR

L’assemblea generale della Banca WIR ha approvato, con una netta maggioranza, la distribuzione di un dividendo pari a 10.25 franchi proposta dal consiglio di amministrazione. Ampio consenso ha trovato espressione anche nelle elezioni suppletive resesi necessarie a seguito della limitazione della durata del mandato: Heinz Fuchs e Christoph Lenz sono i nuovi membri del consiglio di amministrazione della Banca.

Basilea, 4 giugno 2021 | Analogamente a quanto avvenuto nell'anno precedente, l'assemblea generale della Banca WIR si è svolta per iscritto. Come già comunicato a febbraio, nello scorso esercizio 2020 la banca cooperativa puramente elvetica ha aumentato il volume dei crediti, i depositi della clientela e l’utile. In occasione dell’assemblea generale svoltasi per iscritto, le cooperatrici e i cooperatori hanno approvato la relazione annuale e il rendiconto annuale che attesta un utile di 14,4 milioni di franchi. «La nostra società è solida e dispone di una forte dotazione di capitale», ha affermato la presidente del consiglio di amministrazione Karin Zahnd Cadoux, aggiungendo che «supera nettamente i requisiti normativi».

La concessione del discarico al consiglio di amministrazione e al direttorio è avvenuta con una chiara maggioranza. «In un contesto difficile come quello del 2020, ci siamo distinti per stabilità, sicurezza e rigorosa politica dei costi, agendo contemporaneamente all'insegna della flessibilità necessaria per contrastare la pandemia da coronavirus», ha dichiarato Bruno Stiegeler, CEO della Banca WIR.

L’assemblea generale ha approvato anche la destinazione dell’utile e il dividendo proposti dal consiglio di amministrazione: la distribuzione di 10.25 franchi per parte ordinaria avviene sotto forma di un dividendo opzionale («dividendo con reinvestimento» o distribuzione in contanti) e corrisponde, in base alla variante distribuzione in contanti, a un rendimento pari a 2,4 percento. La distribuzione è esente da imposte a condizione che le parti ordinarie siano detenute nel patrimonio privato. Il corso del titolo di partecipazione ha registrato un aumento dell'8,4% nel 2020 (più pagamento del dividendo) e anche quest'anno la fiducia degli investitori è rispecchiata in un incremento del corso di un ulteriore 7,2 percento.

Le elezioni hanno riconfermato, con un'elevata percentuale di voti, gli attuali membri del consiglio di amministrazione: Karin Zahnd Cadoux (presidente), Marc Reimann, Kornel Tinguely e Germann Wiggli per altri due anni, Petra Müller per un altro anno a seguito della limitazione della durata del mandato. Al posto dei consiglieri Georg Anthamatten e Jürgen Bletsch, membri uscenti a seguito della limitazione della durata del mandato, sono stati nominati Heinz Fuchs e Christoph Lenz. Il 65enne Heinz Fuchs è economista aziendale ed esperto contabile diplomato e vanta una rete nazionale e internazionale nei settori bancario e finanziario. Christoph Lenz (42 anni) è fiduciario diplomato e lavora da 16 anni nel settore immobiliare.

L'assemblea generale ha altresì approvato una modifica dello statuto con la necessaria maggioranza di due terzi che consente alla Banca WIR di introdurre buoni di partecipazione. «Questo ci consente di essere ancora più flessibili», ha affermato Bruno Stiegeler. «Continueremo a cogliere le opportunità che si presenteranno in particolare per quanto concerne la collaborazione e le partecipazioni».

Due nuovi membri del consiglio di amministrazione della Banca WIR (PDF)